Ricrea.city usa i cookies per il login, la navigazione, gli acquisti e altre funzioni di tracciamento. Accetta per consentire i cookies.

I protagonisti
RiCrea Ferrara Festival

La prima edizione del Festival RiCrea si concentra solo su alcuni settori del vasto e variegato comparto dell’industria culturale e creativa, come anche su alcuni dei temi e delle problematiche che caratterizzano i processi di rigenerazione urbana.

I protagonisti principali sono i giovani.

  • Le studentesse e gli studenti delle Scuole Superiori di Ferrara che hanno accettato con entusiasmo di partecipare alle sfide di RiCrea. Protagonisti sono anche i loro professori, meno giovani, ma con ancora tanta voglia di sperimentare, dimostrando che la Scuola è creativa.
  • le imprese di giovani e le giovani imprese che abitano la Factory Grisù o che abbiamo coinvolto nel Festival.

Fra i protagonisti abbiamo anche chiamato persone di diversa provenienza ed esperienza.
Con loro RiCrea discute di imprese creative, di riuso e rigenerazione urbana, dei diversi problemi che rallentano le esperienze dal basso che stanno diffondendosi rapidamente e a macchia d’olio in tutta Italia, tra mille difficoltà e impedimenti amministrativi.
Si parla di imprese impossibili, come la re-invenzione di Favara o la trasformazione di Medellin da città famosa nel mondo per la sua violenza a modello di rigenerazione e di inclusione dei cittadini.
Si parla di Berlino e di Ferrara, di arte e di cultura, di tecnologie digitali e innovazione.
Nei giorni del Festival si svolgono perfomance di teatro sperimentale e di musica.
All’interno di RiCrea trovano spazio anche importanti realtà tecnico-culturali ferraresi come RemTech e realtà innovative come il Teatro FerraraOff.
Insieme a RemTech e a FerraraOff un corner è dedicato ad ANCESCAO, l’Associazione Nazionale Centri Sociali, Comitati Anziani e Orti, che con il suo centro sociale di Corso Isonzo si qualifica come importante presidio all’interno del Quartiere Giardino.

Infine, durante RiCrea si svolge la prima diretta radio 72OreNonStop della Web Radio Giardino, ospitata proprio all’interno della Factory Grisù e recentemente fondata da un nucleo multiculturale di giovani ferraresi.