Ricrea.city usa i cookies per il login, la navigazione, gli acquisti e altre funzioni di tracciamento. Accetta per consentire i cookies.

Programma in corso di definizione

Laboratori / Atelier / Maratone
Le scuole e le imprese, creatività e tecnologia

I laboratori

1. Di che colore ti vesti oggi?

Progetto: Vestito intelligente, Il vestito che cambia colore
Modelli creati da oggetti e stoffe di riciclo (piatti, bicchieri, tende, ecc.) con l’aggiunta di elementi stampati 3D e una serie di led controllati da schede Arduino che cambiano colore in base ad un colore desiderato.
Tutor: Clara Surro / Matteo Fabbri

2. Illuminarsi

Progetto: a partire da materiale grezzo, semi lavorato e da riciclare saranno prodotti alcuni modelli di lampade.
Il gruppo impegnato in questo laboratorio sarà diretto dal Prof. Giuseppe Mincolelli e da alcuni studenti del Corso di laurea in Design dell’Università di Ferrara.
Tutor: Giuseppe Mincolelli – studenti dei gruppi Moda e Stampa3D

3. Se Beethoven fosse stato un millennial

Progetto: Muro suonante (parte di Elettronica/ Arduino)
Riprodurre un pianoforte su una parete attraverso inchiostri conduttivi e schede elettroniche Arduino con l’aggiunta di elementi 3D
Tutor: Miriam Surro / Domenico Lambroglia / Roberto Meschini

4. Couscoussiamo?

Progetto: Frutta, verdura e cous cous suonanti (parte di Elettronica/ Arduino)
Creare un’orchestra con frutta e verdura collegate e controllate con schede Arduino, incastonate su piedistalli che imitano lo strumento di riferimento (una banana che si incastra in una tromba stampata 3D, la mela incastrata dentro il tamburo della batteria 3D, ecc.) (gli studenti di questo gruppo lavoreranno anche insieme agli studenti del Vergani, durante la Maratona RiCrea)
Tutor: Miriam Surro / Domenico Lambroglia

5. Riusami

Progetto: Cultura openness e crowd Mapping.
Cos'è la cultura openness, come si usano le licenze, come creare dati cartografici in Open Street Map e come raccontare il territorio attraverso digital commos. Questi i temi del laboratorio grazie al quale i ragazzi apprenderanno le basi attraverso cui costruire e condividere la conoscenza e realizzare mappe digitali della loro città, con edifici dismessi, luoghi abbandonati, quelli in cui si gioca per strada, quelli della street art e altro ancora.
Tutor: Ilaria Vitellio e Marco Montanari

6. Venite a Ferrara

Progetto: allestire una mappa turistica digitale originale, mediata con gli occhi dei giovani supportata dagli strumenti di comunicazione digitale per il turismo
Tutor: Barbara Lunghi / Licia Vignotto

7. Ricrea le immagini

Progetto: stampare fotografie in una società che divora ogni cosa, dagli oggetti che sono sempre pronti ad essere superati, nell'uso, nel disuso, nell'upgrade, al territorio sempre più mangiato da nuove costruzioni talvolta inutili o utili solo temporaneamente, che portano all'abbandono di quelle esistenti con similare finalità; in un tempo che divora comunicazione e immagini, senza lasciare il segno, nella memoria, personale e collettiva, il Laboratorio propone un percorso grazie al quale la fotografia diventa meditata, ragionata, impegnata per un messaggio, per un'analisi, per una denuncia, ma anche per una scoperta. Pensare a cosa voler osservare, come raccontarlo, come trasformarlo in immagine, toccarlo, fermarlo nell'istante, sceglierlo, stamparlo, renderlo tangibile al fotografo e anche al pubblico. Un laboratorio che parte anche dal linguaggio del non scattare compulsivamente, ma pochi scatti, che lasciano il segno innanzitutto nel fotografo, poi nello spettatore, un laboratorio che poi crea fisicamente l'immagine, che obbliga a stamparla e a renderla tangibile.
Tutor: Giacomo Brini

8. Teatro fuori dal teatro

Progetto: ideazione della campagna promozionale per un festival di arti performative (teatro, danza, video, site-specific).
Il gruppo di studenti attivo in questo laboratorio lavorerà con i direttori artistici del Festival BONSAI e con un videomaker professionale: l’obiettivo è trasmettere il valore della cultura nei processi di rigenerazione di una città.
Tutor: Giulio Costa, Francesco Mancin, Giulia Poltronieri

9. Visual storytelling per il canale youtube di RiCrea

Progetto: la costruzione del canale YouTube del Festival RiCrea per ospitare video, interviste, e testimonianze dei protagonisti della prima edizione del festival. Il gruppo attivo in questo laboratorio creerà il canale YouTube del festival per poi inserire i diversi filmati che saranno realizzati durante i tre giorni di iniziative ed eventi RiCrea.
Tutor: Francesco Mancin

10. La Fanzine del Festival Ricrea

Progetto: la realizzazione di una fanzine dedicata al Festival RiCrea per ospitare interviste ai protagonisti, fra cui gli studenti stessi, i punti di vista, gli eventi che si succederanno fra il 20 e il 22 ottobre. Il gruppo attivo in questo laboratorio realizzerà in tempo reale tre numeri della newsletter RiCrea, uno per ciascuna giornata del Festival, utilizzando scrittura, fotografia e grafica sia per l’edizione cartacera (A3), sia per l’edizione digitale.
Tutor: Eugenio Ciccone

Le palestre creative e la Maratona RiCrea

Il momento centrale del Festival RiCrea è a tutti gli effetti quello che vede coinvolti circa 200 fra ragazzi e ragazze delle Scuole Superiori di Ferrara.
Il 18 Settembre, presso la Sala Estense di Piazza Municipale, prendono il via le palestre creative del Festival.
I Laboratori rappresentano quindi il vero momento di avvio del Festival RiCrea, l’evento che si svolge il 20, 21 e 22 Ottobre presso la Factory Grisù, in via Poledrelli, 21, a Ferrara.
Il 20 Ottobre pomeriggio, alle 17.00, gli studenti, divisi in gruppi di 10/15 componenti e insieme ai docenti dei Laboratori e ad altri ospiti del Festival, iniziano una Maratona24OreNonStop.
L’obiettivo della Maratona è di portare ogni gruppo di ragazze e ragazzi alla creazione di un oggetto, digitale o materiale, tangibile o intangibile, utilizzando le tecnologie, i social e le piattaforme che utilizzano quotidianamente come consumatori.

Il percorso formativo è così organizzato:

Gli studenti sono organizzati in gruppi di 40/45 ragazzi provenienti dalle diverse scuole. A partire dal 18 settembre e per una decina di giorni i gruppi lavoreranno, per un totale di 40 ore, guidati da diversi esperti, utilizzando diversi strumenti e diverse finalità:

  • You Tube, Instagram,
  • Modellazione e Stampa 3D,
  • Arduino,
  • Virtual Reality,
  • Musica,
  • Fotografia,
  • Artigianato,
  • Design e Moda,
  • Social Media Marketing,
  • Creazione eventi.

Prima di avviare i Laboratori tutti gli studenti parteciperanno ad una comunicazione sull’importanza della ‘navigazione sicura’ in internet.